Tumore prostatico: la necessità di eseguire il PSA

PSA: ha ancora senso eseguirlo?

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Il PSA elevato non significa che nella prostata ci siano cellule tumorali ma è una luce rossa che deve far scattare i provvedimenti necessari. La diagnosi certa soltanto l’esecuzione di una biopsia prostatica la potrà confermare. Facendo quindi una diagnosi precoce è cambiata la terapia chirurgica; è nata quindi la Prostatectomia radicale con risparmio dei nervi erigenti che eseguita in fase iniziale elimina completamente la malattia.

È quindi il PSA e la diagnosi precoce che ne consegue l’arma vincente contro il Cancro prostatico.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *